4° Queer Lion Award: giuria

giuria

IVAN STEFANUTTI – PRESIDENTE DI GIURIA
Ivan Stefanutti, nato a Udine, ha curato la regia, le scene ed i costumi per i maggiori teatri lirici italiani e stranieri, dal Teatro dell’Opera di Roma, all’Opèra Comique di Parigi, al Gran Teatro La Fenice di Venezia. Per il cinema ha curato scene e costumi del film “Maggio musicale” di Gregoretti (1989). Sua è la versione teatrale de “La signora in rosso” (2003), e la sontuosa rock opera “Metropolis” (2001) tratto dal film di Lang. La settima arte è spesso presente nel suo lavoro, con precisi rimandi, omaggi e citazioni: in “Les contes d’Hoffmann” (1997) evidenti sono le influenze del cinema espressionista tedesco, in particolare “Il gabinetto del dottor Caligari”; in “Aida” (2001) chiari riferimenti al cinema fantasy da “Guerre stellari” a “Star Trek: The Next Generation”; per “Adriana Lecouvreur” (2002) sposta l’ambientazione nel 1902 e rende omaggio al cinema muto ed in particolare alla diva italiana Lyda Borelli; “Rigoletto” (2005) evidenzia i riferimenti legati alla pittura ed al cinema di Greenaway; ne “La bohème” sposta l’ambientazione negli anni ’30 ed omaggia il cinema di Carné e Vigo. Nel 2004 sperimenta ne “Le donne di Puccini” con Placido Domingo, una innovativa tecnica di videoproiezioni scenografiche per sviluppare spazi e moltiplicare ambienti sul palco; stessa tecnica utilizzata anche nella “Tosca” (2010), dove avviene una impressionante interazione tra attori in carne ed ossa e spazi virtuali.

ROBERTO CUZZILLO
Roberto Cuzzillo nato a Torino nel 1983, nel 2005 è fondatore della casa di produzione Enzimistudio con cui produce alcuni suoi lavori tra cui “Made in Bosnia” , documentario promosso dalla Città di Torino ed organizzato dalla Croce Rossa Norvegese e Bosniaca in collaborazione con giovani provenienti da Francia, Spagna, Italia, Norvegia, Bosnia e Macedonia, ed il cortometraggio “Lygofobia” presentato al Venice Market della 64. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica. Nel 2008 produce e dirige il suo primo lungometraggio “Senza Fine” presentato in numerosi festival internazionali e distribuito in Germania e Francia. Attualmente sta ultimando le riprese del suo ultimo film “Camminando Verso” prodotto dalla stessa Enzimistudio e dalla Sap11 di Fabrizio Sapino.

DANIELE SARTORI
Daniele Sartori, veneziano classe 1970, si diploma attore presso l’Accademia Teatrale Veneta. Nel febbraio del 2007 scrive, produce e dirige il primo lavoro intitolato “Magma” . Numerosi sono i contributi professionali nell’ambiente del cinema indipendente veneziano e milanese. Nel 2008 inizia la collaborazione con i registi Enrica Cavalli e Marco Zanelli. Con loro, e col regista Damiano Bertazzo, fonda Lost In Vauxhall per la produzione mirata di cortometraggi. Nel 2009 è autore e regista di “Ora scelgo io” , “Una sorpresa” ed assiste alla regia Marco Rizzo nel mediometraggio “Amore liquido” . Nel 2010 avvalendosi della collaborazione del direttore della fotografia Flavio Zattera, scrive e dirige “L’appuntamento” , cortometraggio ambientato a Venezia ed interpretato dagli attori Leonardo Santini e Tommaso Minniti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *