5° Queer Lion Award: presentazione

Queer Lion Award: sigla ideata da Daniele Sartori

Editoriale di presentazione di Daniel N. Casagrande e colophon dell’edizione 2011, news sugli sponsor e comunicati stampa. In questa sezione tutte le informazioni sul Queer Lion

EDITORIALE

Cinque, questo è il numero magico dell’edizione 2011: tanti sono gli anni raggiunti dal Queer Lion, tante sono le targhe assegnate sinora, ed altrettanti sono i patrocini che quest’anno onorano mesi di intenso lavoro: per la prima volta sono stati concessi i patrocini del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e della Provincia di Venezia – concessi rispettivamente dal ministro On. Giancarlo Galan e dalla presidente Francesca Zaccariotto – confermati inoltre i patrocini della Regione del Veneto – concesso per la prima volta dal neo presidente On. Luca Zaia – del Comune di Venezia – su iniziativa dell’Assessorato alle Attività e Produzioni Culturali – e del Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani.

Anche quest’anno saranno circa una decina i titoli di interesse GLBT presenti trasversalmente in tutte le sezioni della 68. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica a concorrere per il premio dedicato al “Miglior Film con Tematiche Omosessuali o di Interesse Queer”. Tra le opere in competizione per il Queer Lion 2011: da Orizzonti la pellicola proveniente dalla Corea del Sud “Jultak Dongshi” (Stateless Things) di Kyungmook Kim, dal Portogallo il mediometraggio “Palácios de pena” di Gabriel Abrantes e Daniel Schmidt, dagli Stati Uniti il biopic “Sal” diretto da James Franco e dedicato alla vita dell’attore bisessuale Sal Mineo; dalla Settimana Internazionale della Critica il canadese “Marécages” di Guy Édoin, incentrato sul giovane Jean, adolescente inquieto alla scoperta della propria sessualità.
Di indubbio interesse, sempre provenienti da Orizzonti, promettono di essere anche il mediometraggio “Snow Cannon” di Mati Diop, l’opera di Pippo Delbono “amore carne”, e la coproduzione “Accidentes gloriosos” di Mauro Andrizzi (già vincitore lo scorso anno) e Marcus Lindeen.
Il film indipendente “I bambini della sua vita”, diretto da Peter Marcias, apprezzato da critica e pubblico, già premiato con il Globo d’Oro a Piera Degli Esposti per la sua interpretazione, sarà invece l’Evento Speciale del Queer Lion 2011. La pellicola verrà proiettata ad ingresso gratuito il 3 settembre al cinema Astra al Lido di Venezia.
Buon cinema a tutti!

COMUNICA STAMPA

PATROCINI – Il Queer Lion Award, organizzato ed assegnato dall’associazione CinemArte, giunto quest’anno alla sua quinta edizione ha ottenuto per la prima volta i patrocini del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e della Provincia di Venezia – concessi rispettivamente dal ministro On. Giancarlo Galan e dalla presidente Francesca Zaccariotto – confermati inoltre i patrocini della Regione del Veneto – concesso per la prima volta dal neo presidente On. Luca Zaia – del Comune di Venezia – su iniziativa dell’Assessorato alle Attività e Produzioni Culturali – e del Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani.

FILM – Anche quest’anno saranno circa una decina i titoli di interesse GLBT presenti in tutte le sezioni della 68. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica (30 agosto / 10 settembre) a concorrere per il premio dedicato al “Miglior Film con Tematiche Omosessuali o di Interesse Queer”. Tra le opere in competizione per il Queer Lion 2011: da Orizzonti la pellicola proveniente dalla Corea del Sud “Jultak Dongshi” (Stateless Things) di Kyungmook Kim, dal Portogallo il mediometraggio “Palácios de pena” di Gabriel Abrantes e Daniel Schmidt, dagli Stati Uniti il biopic “Sal” diretto da James Franco e dedicato alla vita dell’attore bisessuale Sal Mineo; dalla Settimana Internazionale della Critica il canadese “Marécages” di Guy Édoin, incentrato sul giovane Jean, adolescente inquieto alla scoperta della propria sessualità.

EVENTO SPECIALE – Il film indipendente a tematica GLBT “I bambini della sua vita”, diretto dal regista italiano Peter Marcias, apprezzato da critica e pubblico, già premiato con il Globo d’Oro a Piera Degli Esposti per la sua interpretazione, distribuito nelle sale cinematografiche da Gianluca Arcopinto ed il supporto dell’Agenzia Regionale Sardegna Promozione, sarà Evento Speciale del Queer Lion Award 2011. La pellicola verrà proiettata ad ingresso gratuito il 3 settembre al cinema Astra al Lido di Venezia e sarà inoltre disponibile nella Digital Video Library all’Expo Venice per i buyers presenti alla 68. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica.

QUEER LION – Nelle passate edizioni, tra gli altri, hanno ricevuto la targa con il leoncino rainbow: il regista Ang Lee, premio alla carriera per la sua straordinario filmografia, e lo stilista Tom Ford, regista esordiente del capolavoro “A Single Man”, tratto dal racconto di David Isherwood, e premiato anche con la Coppa Volpi a Colin Firth per la sua toccante interpretazione come attore protagonista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *