Ansa: Leoncino Agiscuola a Kusturica, Queer Lion a Heartstone

Ansa

In attesa dei premi ufficiali, assegnati domani alla 73/a Mostra del cinema di Venezia, arrivano i primi verdetti dai premi collaterali. Alla settimana della Critica vince LOS NADIE di Juan Sebastian Mesa e alle Giornate degli Autori il Venice Days Award va a THE WAR SHOW di di Andreas Dalsgaard e Obaidah Zytoon. Nel conto dei riconoscimenti, sono in testa due titoli italiani delle Giornate degli Autori, INDIVISIBILI e LA RAGAZZA DEL MONDO.

INDIVISIBILI di Edoardo De Angelis vince: il premio Pasinetti (assegnato dal Sngci) per il miglior film e la menzione speciale del Pasinetti alle esordienti Angela e Marianna Fontana; Il Premio Lina Mangiacapre; il ‘Gianni Astrei – Venezia 2016’, assegnato dall’Associazione Fiuggi Family Festival con Ente dello Spettacolo; il Premio Fedic (Federazione Italiana dei Cineclub).

A LA RAGAZZA DEL MONDO di Marco Danieli vanno: Il Premio Brian dell’Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti (UAAR); il Premio Lizzani dell’Anac; I Pasinetti per il miglior attore (Michele Riondino) e la miglior attrice (Sara Serraiocco). PIUMA di Roan Johnson vince il Premio ‘Civitas Vitae – Rendere la longevita’ risorsa di coesione sociale’ e il Premio speciale Pasinetti per il cast.

A ORECCHIE di Alessandro Aronadio vanno il Nuovoimaie Talent Award come miglior attore emergente (Daniele Parisi) e la menzione speciale Fedic – Il giornale del Cibo. Tra gli altri riconoscimenti: Il Leoncino Agiscuola e’ assegnato a NA MLIJECNOM PUTU (On the Milky Road) di Emir Kusturica e la Segnalazione Cinema for UNICEF a PARADISE Di Andrei Konchalovsky.

Il Queer Lion per il Miglior Film con Tematiche Omosessuali & Queer Culture va a HEARTSTONE di Guomundur Arnar Guomundsson. Il Premio ‘Mario Serandrei-Hotel Saturnia’ della Sic per il miglior contributo tecnico a THE LAST OF US di Ala Eddine Slim. HOTEL SALVATION di Shubhashish Bhutiani riceve dalla Giuria Unesco il Premio Enrico Fulchignoni.

SAMI BLOOD di Amanda Kernell vince Il Premio Label Europa Cinema delle Giornate degli Autori e il Fedeora (Federazione dei Critici Europei e dei Paesi Mediterranei) per il miglior regista esordiente. Gli altri premi Fedeora vanno a: THE ROAD TO MANDALAY di Midi Z (miglior film); HOUNDS OF LOVE di Ben Young per la miglior attrice Ashleigh Cummings; QUIT STARING AT MY PLATE di Hana Jui (Premio Fedeora Miglior film europeo).

Il Green Drop Award, premio collaterale per il film che meglio interpreta la sostenibilita’ e’ vinto ex aequo da SPIRA MIRABILIS di Massimo D’Anolfi e Martina Parenti e VOYAGE OF TIME: LIFE’S JOURNEY di Terrence Malick. TOMMASO di Kim Rossi Stuart vince il Nuovoimaie Talent Award come miglior attrice emergente (Camilla Diana), e IL PIU’ GRANDE SOGNO di Michele Vannucci la Menzione speciale Fedic. (ANSA). Y64 09-SET-16 19:48

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *